Get a site

Tirana


OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tirana si estende ai piedi di monte Dajti, su una pianura a 110m s.l.m ed e’ circondata a ferro di cavallo da lunghe e arcate catene di colline brulle di pini e arbusti. Il monte Dajt con la sua altezza di 1600m domina Tirana come una enorme catedrale ben contemplabile da ogni punto della città. Impreparata ad accogliere piu’ di 500 mila abitanti in vent anni, oggi si presenta come un bizzarro mosaico inziato in un lontano passato, il pezzi del quale con incosciena, ma buona volontà sono stati sostituiti negli ultimi vent anni. Tirana  sta recuperando una posizione molto positiva attualmente, concorrendo proficuamente per la benevole attenzione delle governance internazionali, dei media, degli investitori e dei turisti, perfino dei propri emigrani che spesso trovano a Tirana un buon punto d’inizio del loro rientro in patria. Per i turisti Tirana e’ il principale punto d’acesso in Albania ed un comodo gatway per esplorare i Balcani. Da Tirana  percorrendo i nuovi assi stradali in 3/5 ore si puo’ raggiungere comodamente Grecia, Montenegro, Kosovo e Macedonia. La citta’ è animata da vita effervescente, piena di trambusto e allegria. I concentrati bar, pub, ristorani, mezerie, pieni di gente a tutte le ore offrono squisite degustazioni di cibi e bevande.  Per quanto possa sorprendere a parole, ma non di certo in realtà, Tirana è una città sicura e priva di delinquenza. L’atmosfera ospitale e solare inonda un senso di famigliarità e conforto, mentre gentilezza e buone maniere si incontranno in ogni occasione.

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIn citta’ potete visitare il centro che si estende dalla stazione ferroviaria di Tirana e proseguendo per il corso Zogu I si arriva in Piazza Skenderbeg. La piazza Skenderbeg e’ circondata da importanti edifici, qui si trova il museo nazionale, il Municipio di Tirana, la moscha di Ethem Beu, il Teatro nazionale, la sede della Banca d’Albania e i palazzi dei ministeri. Passando piazza Skenderbeg si imboca il corso Deshmoret e Kombit che si apre a destra con il parco della Gioventù, un ampia zona verde abbellita da un sistema di fontane e dal il complesso ludico di OLYMPUS DIGITAL CAMERATaivani, mentre a sinistra, proprio difronte al parco si trova la galeria delle belle arti e prossima ad essa giace in rovina il glorioso Hotel Dajti. Passando il ponte sul fiume Lana si accede alla zona di Blloku, ricca di negozi, boutique, ristoranti, bar, pub e locali.che hanno creato dei piacevoli angoli tra le stanze delle vecchie ville residenziali dei leader del partito comunista. Proseguendo sul cosro tra la sede del Parlamento a destra, la Piramide e il palazzo dei Congressi a sinistra si arriva in piazza Madre Teresa che confina con il folto bosco del parco dei laghi, al ridosso della sede amministrativa dell’Universita’ Politecnica di Tirana, questa una notevole costruzione con triumfanti archi ed importante scalinata che termina difronte ad una grande fontana.

Museo Storico Nazionale
OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl Museo Storico Nazionale fu inaugurato il 28/10/1981 ed è il più grande museo dell’Albania. I 4750 reperti storici ragrupati in gallerie tematiche, coprono un periodo che va dalla preistoria, il paleolitico, fino al genocidio comunista che ebbe termine nel 1990. Nella prima galleria sono esposti 400 oggetti di prima categoria che vanno dal paleolitico al IV sec a.c. Segue l’epoca del medioevo, dove sono esposti 300 oggetti che testimoniano la discendenza degli arberesh dalla popolazione illira e la storia della nazione fino al XV sec. Agli arberesh segue la galleria della Resistenza Nazionale che si conclude con la dichiarazione dell’indipendenza nel 1924. Alla galleria della resistenza anitfascista che riporta 220 oggetti segue la galleria fondata nel 1996 dove 136 oggetti storici documentano la storia del genocidio comunista. All’interno di raro interesse artistico e religioso è l’esposita iconografica, dove sono esposte 65 icone apparteneti ad Onufri, Cetiri, Jermonaku, Athanasi e altri che rappresentano l’appice della pittura del XVI e XIX sec.   Il panorama storico si conclude con il padilione etnografico che contiene altri 250 oggetti.

Case vacanze Albania XT3                 Sud Albania                Fuori strada in Albania               http://viaggiareinalbania.altervista.org/capodanno-in-camper-in-albania/  Case Vacanze               Trekking & Hiking            Fuori Strada 4X4            Tour in Camper

 

Galleria Nazionale delle Arti
La Galleria Nazionale delle Arti fu istituita nel 1954 ed è il più importante istituto delle arti visive in Albania. Qui sono esposti pitture e sculture che vanno dalla seconda metà del dicianovesimo secolo fino all’arte contemporanea. La galleria è divisa in due aree, l’esposita permanente che ricopre la maggior parte dell’edifico, ed una area più limitata con entrata indipendente, dove vengono allestite esposite temporanee di autori internazionali contemporanei o mostre tematiche. L’esposita permanente include collezioni di opere appartenenti al periodo della Resistenza Nazionale, quello dell’Indipendenza, la resistenza antifascista e la lotta partiggiana, il Realismo Socialista e l’arte contemporanea di artisti albanesi.

Museo Archeologico di Tirana
Durante la seconda guerra mondiale, il museo nazionale fu distrutto, di conseguenza Albania ne esce da questa guerra senza una istituzione museale. Il primo museo dopo la guerra fu inagurato nel 1948 e fu chiamato il Museo Archeologico ed Etnografico che poi fu cambiato il nome nel 1976 in Museo Archeologico. Il museo raccoglie reperti archeologici rinvenuti nei siti antichi più importanti, come Butrinti, Apollonia, Antagonea, Selce, Bylis. Dal momento della sua nascita il Museo Archeologico ha conosciuto un arrichimento continuo, grazie ai sistematici scavi presso le aree archeologiche che continuamente riportano alla luce reperti straordinari. Attualmente si trovano esposti solo 2000 oggetti, ma il corredo museale attualmente è costituito da 17000 oggetti che vanno dall’età della pietra fino all’invasione ottomana.

Ponte dei Tabakeve

Ponte dei Tavakeve, Tirana, Albania

Tyrbja e Kapllan Pashes

Mosaico in via N. Frshri

Chiesa Shen Maria, Shen Prokopit

Ponte di Terzive,

Bazar di Medreseja,

Bazar alimentare.

Parco di monte Dajte

Castello di Petrella (12 km)

Castello di Petrela

Grotta di Pellumbas,

Ponte di Brar,

Castello di Ndroq,

Castello di Preza