Get a site

La città di Prizreni


Prizreni si trova alle pendici dei Monti Sharr, nel Kosovo sud-orientale, ai confini con Albania e Macedonia. Prizreni con 170.000 abitanti è la seconda città piu grande del Kosovo, dopo la capitale Pristina. Le sue radici risalgono al  II a.c quando l’area era abitata dai Dardani e veniva chiamata Theranda. Nel V sec d.c viene elencata nell’opera Da aedificiis di Procopio Di Cesarea per la prima volta con il nome di Petrzên. Dal IV sec fino al XIII, Prizeren apparteneva all’impero Bizantino è già nell’XI sec era riconosciuta come una importante centro cittadino, mentre nel 1019 è stata sede dell’Episcopato bizantino. Nel 1455 fu conquistata dall’impero Ottomano, che se pure freno lo sviluppo non pote togliere l’importanza economica della città nell’area balcanica. Nel 1878 qui venne istituita la Lega di Prizreni, il movimento nazionale albanese e nel 1881 è stato temporaneamente sede del governo albanese.

Nel territorio di Prizreni si trovano più di trenta mosche e imam costruiti tra 1400 e 1900, una decina di chiese ortodosse e altretante chiese catoliche, tra queste meritano di essere cittate la moschea ed il imam di Sinan Pasha, la catedrale cattolica del XV sec.

Il castello di Prizreni, , il monumento della Lega di Prizereni, museo etnografico, Il vecchio Pazar, Il museo archeologico,

Il monastero degli Arcangeli si trova a pochi km da Prizren, sulle rive del fiume Bistrica. Il monastero degli arcangeli Michele e Gabriele fu costruito dal 1343 al 1352 per volonta dello Zar Stefano Uros IV Dusan. Il monastero, uno dei più importanti nei balcani, è arrivato ad ospitare fino a 200 monaci che si mantenevano con lavori rurali.

Il monastero della santa Vergine a Levishe.